Nessuna Universita' ti dira' mai, come far volare i pinguini.
   
  Linux Club Conversano (BA)
  13.Feb.2008 La scalata p.4
 
La scalata (parte 4)
Ultima puntata dedicata ai consigli per un approccio assolutamente non traumatico per la migrazione da Windows a Linux.

Aggiornato il 13.Febbraio.2008


Prima di passare a Linux:

A.  Iniziare a usare in Windows i programmi OpenSource.
In questo modo ci abituiamo ad usare quei software che sono gia' preparati quando installiamo il Linux.
Ad esempio, ecco una mini-lista di software gratuiti alternativi:
MS Explorer ==>  Mozilla Firefox (ma anche Opera)
MS Office   ==>  Open Office
MS Outlook  ==>  Mozilla Thunderbird
PhotoShop ==> Gimp
MS MediaPlayer ==>
VLC VideoLAN

B.  Quando si vuol usare un nuovo software, iniziare cercando software FREEWARE; molto probabilmente sono delle conversioni per Windows di programmi nativi di Linux.
Ad Esempio: vedi VideoLAN VLC per la riproduzione di filmati.


Se ci si trova in Linux:

A.  Pur essendo possibile utilizzare molti software, nativi per Windows, in ambiente Linux con l'ausilio del Wine; e' sempre consigliabile cercare lo stesso software (o uno equivalente) che pero' e' nativo per linux.
Ad Esempio, non usate skype per Windows tramite Wine (anche perche' molto probabilmente non funziona), ma installate Skype per Linux
Altro esempio, se vi piace usate pure il Nero tramite Wine, ma date un'occhiata al K3B o altri programmi nativi per linux.

B. Tenete sempre in mente il fatto che un software commerciale NON e' privo di errori o bachi

C. Da Linux potete, in un modo e nell'altro, vedere/usare file di Windows; il contrario e' quasi sempre impossibile.

D. In linea generale quando esce un nuovo software per Windows, esiste gia' un programma simile in Linux, ma che ovviamente non ha lo stesso nome.
   Oppure esiste un gruppo di programmi che insieme svolgono le stesse funzioni.
   Certamente, in fase iniziale, sara' piu' complesso apprendere come fare (ecco la funzione del club), ma a lungo termine i vantaggi ci sono.

E. Per i piu' esperti: e' possibile emulare, in ambiente Linux, il MS Windows gia' installato su un Hard disk.
Utile nel caso in cui abbiate due hard disk (o due partizioni): il primo contenente il vostro Windows normalmente installato e funzionante e l'altro con il S.O. Linux anch'esso installato e funzionante.
Procedura complessa forse, magari puo' sembrare inutile, ma vi assicuro che e' interessante (ad esempio per fare delle piccole prove, vi evita il problema di dover riavviare).

Vincenzo
 
  Totale 120636 visitatori (308387 hits) qui!  
 
=> Vuoi anche tu una pagina web gratis? Clicca qui! <=