Nessuna Universita' ti dira' mai, come far volare i pinguini.
   
  Linux Club Conversano (BA)
  29.dic.2010 Resoconto Stallman-Vendola
 
Resoconto dell'incontro Stallman-Vendola

29.dicembre.201
Agg. 21.aprile.2013



Sommario
  1. Premesse.
  2. Contenuto dei 2 fascicoli consegnati a Vendola.
  3. 27.dic.2010 Email pubblica proveniente da R.M.Stallman.
  4. 24.dic.2010 Articolo di Marco Ciurcina sul giornale "Gli Altri"
  5. 20.dic.2010 Post sul sito ufficiale del Presidente Vendola


Premesse.

I presenti all'incontro con il Presidente Vendola erano:
Prof. Renzo Davoli, Presidente AsSoLi
Avv. Marco Ciurcina, Consigliere AsSoLi
Prof.ssa Dora Scilipoti, assistente di R.M.Stallman
Juan Carlos Gentile Fagundez - jucar


Essi sono stati invitati dallo stesso R.M.Stallman ad accompagnarlo  in questo incontro con il Presidente Vendola.

In seguito mettero' anche la trascrizione della conferenza stampa (spero) integrale.

Si noti che la Regione non ha pagato alcuna spesa perche' pranzo e aereo sono state pagate in egual misura da me, LugBari e i volenterosi ragazzi del SaLUG che negli ultimi anni hanno fatto un gran bel lavoro.

================================
Contenuto dei 2 fascicoli consegnati a Vendola visionabile tramite questi link:

1) Dossier scuola
    http://www.dossierscuola.it/PaginaIniziale
    Note: a) la versione stampata e' il pdf scaricato il 18.dic.2010.
    b) Su esplicita direttiva di Dora Scilipoti, sono state eliminate le pagine riguardanti gli autori del dossier e la copertina (la motivazione e' stata: "Perche' non voglio agevolare la ILS").

2) Le lettere tra Microsoft e il parlamentare Villanueva (Perù):
   - http://www.softwarelibero.it/GNU/opinioni/ms_to_villanueva.shtml
   e
   - http://www.softwarelibero.it/GNU/opinioni/villanueva_to_ms.shtml

================================
27.dic.2010
Email pubblica proveniente da R.M.Stallman.

---- forwarded message:
On Dec 20 I met with Puglia President Nichi Vendola
to explain the ethical and political issue of free software.
He brought some of his staff.  I brought some
Italian free software activists I have known
and worked with for years: Marco Ciurcina, Renzo Davoli,
Juan Carlos Gentile, and Dora Scilipoti.

The discussion confirmed that Vendola had heard the
ideas of open source, but not the ideas of software libero.
He thought that free software was just a kind of computing technology.
I compared Microsoft with Monsanto to show how its proposed
"center of excellence" would lead Puglia into harmful dependence.

I can't speak for Vendola, but he said he had learned something
important about the political aspects of computing.

--
Richard Stallman
President, Free Software Foundation
51 Franklin St
Boston MA 02110
USA
www.fsf.org, www.gnu.org
================================
24.dic.2010: Articolo di Marco Ciurcina sul giornale "Gli Altri" (p.19)
http://www.glialtrionline.it/.../glialtri_24dicembre10.pdf

"Libero software in libera società.
La scelta per il software libero è una scelta etica e quindi politica.
Con il software libero l’utente controlla il software. Con il software proprietario è il software che controlla l’utente; il proprietario, a sua volta, controlla il software esercitando un potere iniquo sull’utente.
Optando per il software libero si sceglie di partecipare alla costruzione di una società migliore nella quale si promuovono la libertà e la cooperazione.
Non si può ridurre la scelta tra software libero e software proprietario alla fredda misurazione di parametri economici e tecnici, ma si deve puntare con convinzione all’adozione del software libero nell’amministrazione pubblica ed in tutti gli ambiti della società.
Così facendo si favorisce anche la sovranità tecnologica dello Stato.
È fondamentale usare esclusivamente software libero nella scuola per diverse ragioni.
In primo luogo, questa è la ragione meno nobile, si risparmiano notevoli somme di denaro pubblico, secondariamente educando i cittadini ad usare software libero si impedisce che quegli stessi cittadini siano alla mercé di politiche di management private e insindacabili.
Utilizzando software libero gli studenti che ne hanno l’inclinazione possono facilmente leggere e scrivere software: questo è l’unico modo in cui si impara a programmare e quindi l’uso di software libero nella scuola favorisce lo sviluppo di una società ricca di bravi programmatori.
(Nota di redazione: è lo stesso concetto che supporta l’esportazione di know how piuttosto che prodotto finito nei paesi che necessitano di aiuti per il loro sviluppo).
Infine, e questa è la ragione più importante, usando software libero gli studenti sono incentivati alla collaborazione e alla condivisione cosa importantissima per una società più giusta e solidale.
Di questo e di altro hanno discusso lunedì pomeriggio il Presidente della Regione Puglia Nichi Vendola e Richard Stallman in un’ottica ben diversa dalla neutralità tecnologica, il Presidente Nichi Vendola inizia ora ad applicare al settore del software l’impegno etico che ha portato avanti in altri campi.
Noi siamo pronti ad aiutarlo in questo importante impegno.
"

================================
20.dic.2010
Post sul sito ufficiale del Presidente Vendola
http://www.nichivendola.it/sito/mcc/informazione/software-libero.html

"Post: Software libero
Autore: Nichi
Oggi pomeriggio ho incontrato Richard Stallman, il punto di riferimento mondiale delle battaglie per il software libero. Il nostro incontro ha avuto il sapore di un corso accelerato di alfabetizzazione non tecnologica ma politica, dal momento che il tema del software libero è il tema della libertà del presente e del futuro.Si è trattato di un incontro importante, perché mentre lavoravamo con impegno a studiare quello che anche altri territori hanno fatto per promuovere il software libero, nel nome della nostra neutralità nei confronti della tecnologia, abbiamo sottoscritto un protocollo con Microsoft. E questo ha suscitato una certa inquietudine e un certo stupore. Poiché io sono molto curioso, ho voluto fare un approfondimento con alcuni dei protagonisti più importanti della battaglia per il software libero. Ed è stato molto importante per me imparare le cose che ho imparato oggi.

E’ stato un incontro fruttuoso perché a partire da oggi abbiamo stabilito una connessione importante con Stallman e la rete del software libero, affinché contribuiscano alla stesura della legge sull’open source già licenziata in prima stesura dalla giunta regionale. Come Pubblica amministrazione abbiamo deciso di metterci in comunicazione con coloro che sono portatori di una visione e di un futuro più dolce e democratico.

E’ importante per me immaginare che la nostra legge potrà arricchirsi della loro collaborazione. La stesura stessa della legge potrà essere un modello di elaborazione collettiva di buone pratiche, che riguarderanno il futuro della pubblica amministrazione e non solo: vorrei, infatti, sottoscrivere un protocollo speciale con l’Ufficio scolastico della Puglia, per il software libero nelle scuole.

Un’altra bella notizia è che abbiamo deciso che nel 2011 la Puglia ospiterà gli Stati generali del software libero.
"
================================


Vincenzo

 
  Totale 120636 visitatori (308442 hits) qui!  
 
=> Vuoi anche tu una pagina web gratis? Clicca qui! <=